privacywebweb hosting

Data Privacy day: 4 tool per proteggere i tuoi dati

Tempo di lettura: 4 minuti

Data Privacy Day: 4 tool per proteggere i tuoi dati

Oggi è il Data Privacy Day, giornata instituita dall’Ue nel 2006 e attualmente estesa a tutto il mondo, che si pone come obiettivo quello di sensibilizzare gli utenti sulla privacy online.

Ecco perché proprio in questa giornata ti voglio consigliare 4 tool (quasi gratuiti) gratuiti per aiutarti a proteggere i tuoi dati nella rete e sul tuo computer.

…ma bando alle ciance e iniziamo subito proprio dal computer con:

 

Vera Crypt

Un software open source scaricabile gratis che ti permette di cifrare con tecnologia End-To-Fly i files sul tuo pc, magari prima di inviarli via email o caricarli sul tuo cloud storage preferito.

Ti voglio consigliare proprio questo software perché fa il suo lavoro e lo fa egregiamente, è possibile infatti con Veracrypt criptare intere cartelle (e tutto quello che contengono) o direttamente un intero dispositivo di memoria come ad esempio una pen drive USB o il disco rigido del tuo computer.

E possibile inoltre scegliere varie tipologie di cifratura, alcune più basiche e altre a prova di spia, tra cui:

Se ti interessa questo software puoi scaricarlo direttamente sul sito di Vera Crypt e puoi inoltre guardare questo tutorial per iniziare a criptare i tuoi files in un baleno!

PS: esiste anche una versione portable, che ti permette di portare con te su pennetta USB questo programma e utilizzarlo su tutti i computer senza alcuna installazione.

 

…una volta criptato il files passiamo poi al suo invio, ovviamente tramite un servizio sicuro, come ad esempio:

 

Proton mail

Questo servizio di posta elettronica nasce dall’incontro tra alcuni scienziati del CERN di Ginevra che avevano l’esigenza di un servizio di e-Mail con cui scambiare messaggi in totale privacy.

protonmail, mail criptata e sicura per migliorare la rpivacy online

Oltre ad essere molto efficiente, è anche uno dei più sicuri al mondo, ogni messaggio inviato e ricevuto, noncée le caselle di posta, sono interamente criptate con un protocollo End-To-End di ultima generazione.

Inoltre, in fase di registrazione, non viene richiesto alcun dato tranne uno username e una password, questo per garantire il massimo anonimato degli utenti, non a caso il datacenter e la sede legale di questa società di trova in Svizzera, governo che vanta una regolamentazione sulla privacy tra le più ferree al mondo.

Non smarrire mai la password!

Per garantire l’applicazione di rigide regole sulla privacy, Protonmail non conserva i tuoi dati (password inclusa) quindi non è possibile richiedere alla società il reset della password in caso di smarrimento poiché non è in loro possesso.

Aprire un account con Protonmail è gratuito fino a 500mb di memoria, se invece hai bisogno di maggior spazio puoi passare ad un piano a pagamento (comunque a prezzi molto bassi).

NB: con Protonmail potrai comunque inviare e ricevere messaggi verso tutti gli altri client di posta elettronica come ad esempio Gmail, Tiscali, ecc.

 

…arriviamo allora allo storage dei files su cloud con:

 

Sync

Ecco un altro servizio privacy friendly, si chiama Sync ed è un servizio di cloud storage che offre fino a 5 mb di memoria gratuita, la particolarità di questo servizio è quella di applicare pesanti regole di crittografia dei dati prima di immagazzinarli, così facendo i tuoi dati saranno illeggibili anche alla stessa società di Sync.

E’ inoltre molto intuitivo da utilizzare e offre piani a pagamento fino a 2Tb di memoria a solo 8$ al mese.

Puoi creare un account sul sito di Sync in modo facile e veloce, con la sicurezza che nessuno leggerà mai i tuoi dati senza il tuo permesso.

 

…”come faccio a sapere se la mia password è sicura?”

 

Password Check di Kaspersky Lab

Un ultimo tool da usare è Password Check di Kaspersky Lab che ti aiuta a capire, in modo divertente, il livello di sicurezza della password che inserisci.

Infatti, ti ricordo che molto spesso i furti di dati avvengono proprio dall’utilizzo di nomi utenti e password troppo vulnerabili poiché scontate.

Basta usare con password semplici e banali, come:

  • 123456
  • 000000
  • il tuo nome
  • il tuo cognome
  • ecc.

Ricorda che una password deve essere più lunga possibile ed utilizzare una combinazione di caratteri alfanumerici (lettere e numeri) e se possibile anche simboli, come ad esempio:

t.Rvy,}9U4-]jX$s*/d^;W:-;ZLa

Secondo una recente ricerca inoltre sono molto efficaci password create sulla base di una personale poesia (magari in rima):

in questo modo, pur essendo molto sicure, poiché molto lunghe e di difficile “previsione”, possono essere ricordate facilmente o comunque più facilmente di una stringa di numeri, lettere e simboli come quella riportata sopra.

The dolphins really viable
a Kremlin value liable . 

Ecco un piccolo tool per generare password con questo particolare schema, ma mi raccomando non utilizzare le password così come sono.

Personalizza la piccola poesia generata con frasi tue, questo renderà molto più sicura la password e molto più facile da ricordare!

 

PS: mi raccomando non utilizzare le password riportate come esempio in quest’articolo, non sarebbe proprio il massimo della sicurezza…:-)

Un ultimo consiglio: se ci tieni alla sicurezza e alla privacy on line, scegli un hosting sicuro anche per il tuo sito web.

Buona Privacy da Moai Design

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *